HA PRESO IL VIA IL CORSO DI CUCITO DELLA CROCE ROSSA CON DOCENTE E ALLIEVE DEL CORSO MODA DELL’IPSIA

É partito lunedì, nella postazione di Varallo della CRI, un nuovo corso di cucito dedicato alle donne non occupate, promosso come nelle edizioni precedenti dal Comitato Croce Rossa di Borgosesia.

Al banco di lavoro si sono sedute 16 donne di diverse nazionalità, accolte dal presidente Pier Franco Zaffalon e da un gruppo di volontari. A dare loro le competenze in campo sartoriale l’insegnante Anna Novali, che dalle prossime lezioni sarà affiancata da sue alunne del Corso Moda dell’Istituto Professionale di Borgosesia. Istituto che, grazie alla disponibilità del dirigente Carmelo Profetto, anche per questa occasione ha rinnovato l’adesione all’iniziativa con il progetto di alternanza  scuola-lavoro.

Alle prese con ago e filo abbiamo visto “allieve” del Marocco, di Santo Domingo, del Perù, della Nigeria e italiane. Due “attrezzi” del mestiere, che come immaginato dalla responsabile del corso, la volontaria Piera Goio, non solo cuciono tessuti e capi di abbigliamento, ma anche, e soprattutto in questa circostanza, uniscono diverse etnie, differenti culture, favorendo rapporti interpersonali di conoscenza, di amicizia, di solidarietà, di integrazione.

Il laboratorio si svolgerà ogni lunedì dalle 9 alle 12 per complessive 12 ore di lezione.