OFFERTI PRODOTTI LOCALI PER SOSTENERE LE PROPRIE ATTIVITÀ

La 42° edizione dell’Alpaa, che si è conclusa domenica scorsa, 22 Luglio 2018, è stata un vero tour de force per il Comitato Croce Rossa di Borgosesia, che ha impiegato sul campo centocinque volontari, tra personale sanitario addetto al soccorso in caso di bisogno e presenze per attività di promozione e di sostegno alle attività istituzionali.

”E’ stato un impegno notevole per il nostro Comitato, afferma il presidente Pier Franco Zaffalon, che oltre alle normali attività quotidiane, abbiamo dovuto trovare le risorse  umane per rispondere alle esigenze straordinarie della kermesse diVarallo. In dieci giorni si sono avvicendati sulle strade e le piazze dell’Alpaa oltre cento volontari per la mansioni di soccorso e di promozione delle attività associative, abbiamo portato due ambulanze, una tenda presidio medico avanzato, impianto radio per le comunicazioni, squadre a piedi. E’ stato faticoso, ma alla fine possiamo ritenerci soddisfatti per il servizio reso alla comunità, grazie alla disponibilità, professionalità e collaborazione di tutte le aree della nostra organizzazione. Un grazie a tutti i volontari per la risposta che hanno saputo dare”.

Oltre alle attività di emergenza sanitaria, un gruppo di volontari, in numero di trentacinque, ha assicurato una presenza costante nella postazione allestita sotto il portico della Biblioteca, ove sono stati proposti ai visitatori prodotti artigianali confezionati con materie prime della nostra Valsesia dall’azienda Mamma Chef. Il ricavato sarà destinato per sostenere le attività ambulatoriali del territorio e le iniziative di prevenzione attuate nel corso dell’anno.

Soddisfazione è stata espressa anche dalla responsabile del settore socio assistenziale, Paola Rondanino, che ha fatto giungere ai volontari impegnati espressioni di apprezzamento e di ringraziamento per la disponibilità e il contributo offerto alla riuscita della speciale “trasferta”.